Detrazione per lo Smaltimento dell’Amianto, Agevolazioni Fiscali Smaltimento Eternit

pubblicato in: Approfondimenti | 0

L’eternit è un materiale utilizzato per la costruzione e negli ultimi anni ha fatto molto discutere. Il suo utilizzo era molto vasto per coprire i capannoni industriali e tutti i luoghi addetti alla produzione industriale. A far discutere è stata sicuramente la composizione chimica e i tanti casi che hanno portato a diverse malattie: chi lavorava all’interno di luoghi con coperture in eternit si è ammalato, in alcuni casi è arrivata anche la morte.

A quanto pare la polvere di amianto ha contribuito a creare polveri sottili in grado di recare moltissimi danni alle persone che le respiravano. Questo materiale è stato tolto dal commercio nel 1994, ma molte fabbriche e aziende non si sono adeguate per diversi anni. In altri paesi del mondo ancora viene prodotto, ma ci sono moltissime sentenze ancora aperte per poterne determinare la nocività. Proprio per questo motivo è molto importante smaltire con le dovute procedure tutto il materiale, in modo tale da non avere nessuna ripercussione sull’ambiente.

Come ricevere le agevolazioni per lo smaltimento Eternit?

Come abbiamo visto l’eternit è un materiale che deve essere smaltito nella maniera corretta. Solo in questo modo è possibile evitare un impatto ambientale notevole e ricevere la detrazione smaltimento amianto prevista per legge.

Tutte le aree che sono state a contatto devono essere assolutamente bonificate: solo in questo modo si eviteranno problemi e complicazioni. È dunque necessario rimuovere e bonificare le lastre e le tegole in amianto, le canne fumarie i tubi e i serbatoi. In questo modo l’area sarà liberata da tutte le contaminazioni dovute alle particelle di amianto.

Vedi anche  Malattie correlate all'amianto: il mesotelioma

Detrazione Smaltimento Amianto: quali sono gli adempimenti?

Ci sono diverse fasi da attuare quando si parla di smaltimento dell’eternit. Infatti le procedure necessarie per poter avere una pulizia completa sono rigide. Per questo motivo è necessario affidarsi ad un professionista del settore e avere competenza e professionalità nel campo, come Smaltimento Amianto Frosinone. Ecco come si svolge l’intera procedura:

• Fase di analisi, dove gli esperti analizzano tutto il materiale per capire se ci sono delle particelle di amianto all’interno.

• Rimozione del materiale tramite incapsulamento, che permetterà anche di disintossicare le aree in cui è stato utilizzato l’eternit.

• Fase di trasporto e smaltimento, che avviene a carico dell’azienda stessa. In questo modo verranno seguite tutte le procedure previste dalla legge.

Agevolazioni fiscali smaltimento amianto e detrazioni fiscali previste:

detrazioni amianto 300x197 - Detrazione per lo Smaltimento dell'Amianto, Agevolazioni Fiscali Smaltimento Eternit

Per chi smaltisce l’eternit sono previste moltissime agevolazioni fiscali. Le detrazioni sono pensate per tutte quelle persone che vogliono bonificare una determinata zona e smaltire un materiale particolare come l’eternit. Nell’ultimo periodo sono cambiati i termini rispetto al passato, ma ci sono comunque dei rientri particolari che possono far comodo a chi vuole smaltire questo materiale.

La normativa prevede l’agevolazione fiscale per chi bonifica le aree da sostanze dannose per la salute dell’uomo: proprio per questo l’eternit rientra nella normativa e di conseguenza ci sono moltissime detrazioni per chi prevede un piano di rimozione.

La richiesta dovrà essere fatta all’Agenzia delle Entrate, che detrarrà il 50% in base alla tipologia di intervento che viene effettuata. Per fare un esempio pratico, su una spesa di 20.000 euro si potranno recuperare ben 10.000 euro.

Vedi anche  Costo Smaltimento Amianto e Eternit

Questi soldi verranno detratti dal pagamento delle imposte sulla dichiarazione del reddito Irpef e le rate saranno erogate in dieci anni. Dunque in questo caso si riceveranno detrazioni pari a 1.000 euro l’anno. Non solo interventi di smaltimento o di bonifica: all’interno della normativa rientrano anche gli interventi di coibentazione per poter migliorare l’isolamento o per le installazioni di fonti di energie rinnovabili. Rispetto al passato sono cambiati molti fattori per quanto riguarda l’agevolazione fiscale, ma anche nel 2018 sono state confermate le stesse modalità dell’anno scorso.

Ci sono anche degli incentivi a fondo perduto per chi vuole bonificare l’amianto, ma questi mezzi sono riservati soltanto alle aziende e alle imprese che vogliono rispettare la nuova regolamentazione ed evitare l’impatto ambientale dell’eternit e delle polveri sottili.